Alcamo (TP) – Piazza Ciullo – 26, 27, 28, 29, Luglio 2007

Sono pronti ad accendersi i riflettori sul palco di Piazza Ciullo che ospiterà la XIV° edizione di uno degli eventi più attesi dell’intera estate musicale siciliana: il Summertime Blues Festival, che quest’anno, grazie agli sforzi dell’Amministrazione comunale alcamese e degli organizzatori, torna alla formula delle quattro serate con un cartellone davvero intrigante che soddisferà di certo i gusti delle migliaia di appassionati che ogni anno gremiscono la piazza della cittadina siciliana.

Grandi nomi, come è ormai abitudine attendersi dagli organizzatori del Brass Group di Alcamo, in linea con la tradizione di un festival che, anno dopo anno, si conferma essere un vero e proprio marchio di qualità entrato a far parte del patrimonio turistico-culturale siciliano. La manifestazione avrà inizio Giovedì 26 luglio e si chiuderà Domenica 29.

Giovedi 26 luglio

L’apertura della kermesse in piazza Ciullo toccherà ai Fabrizio Poggi & Chicken Mambo, band che nasce nel 1990 per iniziativa del suo leader Fabrizio Poggi, il cui amore per l’armonica, per il Rhythm & Blues, il Soul, ed il Gospel, lo portano con la sua band a viaggiare in tutta la penisola. Durante i quindici anni di vita dei Chicken Mambo, Fabrizio porta la sua armonica, inesorabilmente blues, nei locali sparsi per tutta Italia, diventando un punto di riferimento per tanti appassionati. I Chicken Mambo iniziano subito a ricevere ampio consenso da pubblico e critica, grazie anche alla straordinaria capacità di Fabrizio di instaurare un immediato rapporto con la platea. La loro fulminante ascesa li porterà a partecipare alle più importanti manifestazioni musicali blues europee: Pistoia Blues, Trescore British Blues Festival, Bellinzona Piazza Blues Festival, Lugano Blues to Bop, Bordighera Jazz and Blues Festival, ed altri. A seguire salirà sul palco la “The Key Frances Blues Band”. Key Frances inizia la sua carriera musicale professionale a Londra. A pochi mesi dal suo arrivo collabora già con una band inglese con cui suona i suoi brani e inizia a farsi conoscere al London City Limits Blues Festival e all’Astoria. In questo periodo Bob Johnston, già produttore di Bob Dylan e Johnny Cash, dopo la morte di Stevie Ray Vaughan, lo unisce a Tommy Shannon e Chris Layton dei “Double Trouble” per registrare un album con i pezzi originali di Key.

Venerdi 27 luglio

Aprono Adriano Vettore & The Strangers. Il leader del gruppo, padovano di nascita è oggi considerato tra i musicisti italiani più interessanti. La sua chitarra, che si rifà ai caposcuola americani Elmore James, Albert King, B.B. King, è capace di assoli pregni di citazioni ma sempre stilisticamente precisi ed essenziali e la sua voce, che sa unire qualità e potenza, aggressività e calore, al modo dei migliori “shouters”, lo collocano di diritto tra i migliori artisti nell’attuale panorama del blues italiano.

Una presenza d’eccezione al Summertime Blues Festival 2007 è rappresentata da Davide Van De Sfroos che salirà sul palco di piazza Ciullo per la sua prima volta in Sicilia. Quello di Davide Bernasconi (in arte Van De Sfroos) non sarà un concerto blues ma un vero e proprio evento musicale, una presenza fortemente voluta da Francesco Campo, direttore artistico del festival. Davide, considerato, senza eccesso di enfasi, un novello Bob Dylan del Lago di Como, mischia il folk con il punk, rock, ska, blues ed il reggae, costituendo un caso unico nel panorama italiano. Il suo è un successo di pubblico e critica che parte da lontano, nel 1999 gli viene infatti assegnato il prestigioso Premio Tenco come migliore artista emergente. Nell’ottobre del 2001 pubblica un cd dal titolo, significativo, “.E Semm partii”, l’album entra subito in classifica e registra un successo clamoroso, infatti gli vale il disco d’oro. Nell’ ottobre 2002 riceve la Targa Tenco come migliore album in dialetto. La maggior parte dei testi è pensata, scritta e cantata in dialetto tremezzino (o laghee): una lingua più che un dialetto, resa ancor più realistica e forte da storie (e personaggi – spessissimo dei veri outsider) che, anche se scomode, sono assolutamente poetiche. Nella sua band musicisti straordinari tra cui Jaime Scott Dolce, solido chitarrista blues già noto al pubblico del Summertime Blues Festival e Anga Persico, pirotecnico violinista. Per gli amanti della musica d’autore un appuntamento imperdibile!

Sabato 28 luglio

L’apertura della serata toccherà alla Daria Biancardi Soul Band, selezionata quale vincitrice della prima edizione del “Blues in Action”, primo memorial Enrico Cassarà” manifestazione che ha visto gareggiare diverse validissime blues band siciliane. Daria comincia la sua attività all’età di 18 anni entrando a far parte del gruppo gospel “Palermo Spiritual Ensemble”, partecipazione che le consente poi di esibirsi insieme agli “Earth Wind and Fire”, agli irlandesi “Chieftains” e di avere uno special nella trasmissione “Taratatà” di Rai Uno. Successivamente, partecipa come corista ad un tour di Francesco Baccini e, da vincitrice, al Festival di Benevento del 1997 oltre che all’Accademia della Canzone di Sanremo in cui e stata finalista, nel 1999, con brani inediti. Nel 2002 Daria viene scoperta dalla trasmissione radiofonica “Demo” di Radio Uno presentando una inedita “My World (is now complete)”. Composizione che diviene la sigla di chiusura della stessa trasmissione e le consente di registrare un mini-cd per la Ekomusic.Da circa tre anni Daria Biancardi vive tra Italia e Usa, in particolare a New York dove si è esibita nello storico Apollo Theatre. In preparazione il primo album tutto suo.Seguirà l’esibizione di Smokin’Joe Kubek & Bnois King, straordinaria coppia di chitarristi blues & Rock. Smokin’Joe nasce a Dallas Texas, ha suonato durante gli anni 70′ e 80′ con musicisti del calibro di Stevie Ray Vaughan, B.B. King, e Freddie King, con il quale ha anche condiviso una tournèe prima della sua morte. L’incontro artistico con Bnois King, da Monroe Louisiana, risale al 1989 e subito si intuisce quanto lo stile jazz&soul di Bnois si coniughi bene con il tocco più stridente e slide di Smokin’Joe, riuscendo a temperare il più graffiante Texas blues con sonorità più morbide e Jazz, tipiche del south- east. Dopo un lungo sodalizio la collaborazione tra la chitarra bianca di Dallas, Smokin’ Joe, e quella nera, Bnois King, culmina con l’ottimo “Roadhouse research”, un cd che li vede finalmente co-leaders a tutti gli effetti. Una coppia che sicuramente non deluderà il pubblico di cultori dei chitarristi che si muovono in quest’ambito.

Domenica 29 luglio

Ad aprire la serata conclusiva dell’edizione 2007 sarà il DILU’ MILLER ACOUSTIC TRIO. Sheol “Dilu'” Miller nata nel ’66 a Runaway Bay, Jamaica, già in giovane età inizia la sua carriera di vocalist in giro per il mondo. Studia al “Brown Town Music Institute”, lavora per sei anni all’Ambasciata Americana in Giamaica “U.S. AID”, dove si esibisce in tutti gli spettacoli che vengono regolarmente organizzati. Per diversi anni è attrice e corista nel “Little Theatre Movement” con il quale compie diverse Tournèe tra cui Miami, New York e Londra. Nel ’98 canta nell'”All Black Choir” che accompagna Mariah Carey nel suo Rainbow Tour (concerto del Filaforum di Milano). Nel 2004 è in giro per l’Italia come cantante solista dello spettacolo teatrale di Enrico Montesano. Dailu Miller sa abilmente fondere la voce potente, la presenza scenica e l’esuberante personalità. Lo spettacolo della Miller è una torrenziale miscela di musica delle origini – calypso, mambo, afro reggae e blues – e sapori black assorbiti in giro per il mondo: funk, soul, rhythm and blues con profonda inspirazione al sound di CCRogers e Aretha Franklin, Otis Redding, B.B. King.

A chiudere la XIV° edizione del Summertime Blues Festival di Alcamo sarà la Ana Popovic Band. Ana Popovic nasce nel 1976 a Belgrado. Mutua dal padre, accreditato musicista, l’amore per il blues e la chitarra. Dopo aver fondato una sua band, gli Hush, e aver suonato nei locali di Yugoslavia, Grecia ed Ungheria conquistando l’Europa dell’Est con la sua chitarra esplosiva. Nel 1998 si trasferisce in Olanda e nel 2001 firma quindi il suo primo lavoro, Hush, prodotto da Jim Gaines, già con Santana e Stevie Ray Vaughan, che le vale tre candidature ai blues awards francesi come “Best Singer”, “Best Guitarist” e “Best Album”, e nel quale dimostra già tutta la sua qualità. Con il suo secondo album “Comfort to the Soul”, del 2003, Ana viene nominata per i WC Handy Awards in Memphis come Best New Artist e diventa cosi la prima musicista europea a ricevere una nomination in questa categoria. Grazie al suo talento naturale ad una tecnica incredibile ed un senso dell’interpretazione non comune,

Ana Popovic è senza dubbio una delle figure più rappresentative del rock – blues made in Europe, capace di passare dal torrido feeling soul- rock, al blues più tradizionale e dimostrando di non temere il confronto con i grandi guitar-heroes del blues moderno e contemporaneo.

Da segnalare anche la presenza di tre clinic:

Venerdì 27 chitarra con Jaime Scott Dolce

Sabato 28 batteria con Daniele Scalia

Domenica 29 armonica con Joe Pedros

PROGRAMMA

Giovedi 26 Luglio – Fabrizio Poggi & Chicken Mambo

The Key Frances Band

Venerdì 27 Luglio – Adriano Vettore & The Strangers

Davide Van De Sfroos

Sabato 28 Luglio – Daria Biancardi Soul Band

Smokin’ Joe Kubek & Bnois King

Domenica 29 Luglio – Dilu’ Miller Acoustic Trio

Ana Popovic Band

26 Luglio 2007