L’Archeoparc della Val Senales organizza un’escursione di scialpinismo che unisce in sé gli l’aspetti sportivo/escursionistici con l’interesse per l’archeologia e la storia dell’Uomo venuto dai ghiacci, l’ormai famoso “Ötzi”. L’escursione avrà luogo domenica 6 aprile e i partecipanti saranno accompagnati dalla guida alpina Jimmy Holzer e dall’esperto archeologo Andreas Putzer, che potrà rispondere a domande e curiosità e raccontare ai partecipanti i dettagli più significativi del ritrovamento dell’Uomo venuto dal ghiaccio e delle successive campagne di scavo. Il punto d’incontro è previsto alle ore 8 alla stazione a valle della funivia dei ghiacciai a Maso Corto in Val Senales.

Il percorso si snoderà dalla stazione a monte, Croda delle Cornacchie (quota 3. 220 m) alla Croda Nera, passando per la Vedretta del Giogo Alto, per raggiungere infine il Giogo di Tisa, luogo del ritrovamento dell’Uomo venuto dal ghiaccio. Per la discesa a valle si passerà per il Rifugio Similaun (quota 3. 019 m) e attraverso la Val di Tisa verso Vernago. Il tempo di percorrenza previsto è di 4/6 ore. Naturalmente è necessario avere con sé un’attrezzatura completa da scialpinismo (su richiesta anche in affitto), nonché vitto e bevande per l’escursione. Sono inoltre necessari una buona preparazione atletica ed esperienza di scialpinismo.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni (sino al 3 aprile) gli interessati possono rivolgersi al numero telefonico 0471/320112.

6 Aprile 2008