Valarica è il nome di una malga trentina. 1703 è la sua altitudine. Valarica 1703 è il festival di fotografia più alto e raffinato d’Europa. Dallo scorso anno, con la dizione Lagorai Fotografato, l’APT Lagorai, Valsugana Orientale e Tesino invita due autori di notorietà internazionale a lavorare sul territorio dell’altopiano trentino Lagorai e, l’anno successivo organizza, nella malga Valarica, due eventi espositivi con la presentazione delle opere realizzate l’anno precedente.

Se il progetto Valarica 1703 si inquadra nella consuetudine europea di chiedere ai fotografi una rilettura e un’interpretazione del territorio, la sua peculiare originalità risiede nella bellezza del territorio proposto all’indagine e nelle caratteristiche uniche dello spazio espositivo: una malga ristrutturata che si raggiunge con una passeggiata a piedi su un altopiano dal fascino straordinario. Nella sua prima edizione del 2006, a cura di Giovanna Calvenzi, Valarica 1703 ha proposto le opere di Roberto Masotti, l’installazione “100 vedute del Monte Agaro” e una sequenza di immagini dalla serie “Naturae Sequentia Mirabilis”. Nel 2007 vengono presentate mostra e video di Silvia Lelli, “in cammino, al bordo” (dal 22 luglio al 7 agosto) e le immagini di Massimo Vitali, “Uomini. Alberi” (dall’11 al 26 agosto).

Nel 2008 verranno presentate le immagini degli autori invitati quest’anno: Elina Brotherus, finlandese, e Hans Van der Meer, olandese.

1 Agosto 2007