Per quanto concerne le novità per il 2012, quali docenti “special guest”, oltre a Ginepro, che a grande richiesta sarà presente come l’anno scorso per tutta la durata della kermesse, dopo qualche anno di assenza ritorna, da lunedì 9 a mercoledì 11 luglio, anche Brian Bullard per la Tecnica Jazz, che già aveva partecipato alle prime tre edizioni. Sempre per la Tecnica Jazz e ormai presenza fissa dal 2005 non mancherà Andrè De la Roche, considerato uno dei migliori ballerini jazz al mondo, che aprirà lo stage con le sue lezioni sabato 7 e domenica 8 luglio. Negli stessi due giorni, per la terza volta consecutiva, per la Tecnica Hip Hop, ci sarà Antonio Baldes, ballerino e coreografo di numerose trasmissioni televisive. Gli insegnanti “interni” allo stage, che accompagneranno gli allievi per tutto il periodo, saranno, oltre alla Direttrice Daniela Tricerri per la Tecnica Pilates, Santa Borriello e per la seconda volta Cristina Mazzucchelli per la Tecnica Jazz, che insegnerà anche ai più piccoli. Un’altra novità di quest’anno è la sezione Baby, che comprende i bambini dai 6 agli 8 anni, che non necessariamente abbiano già fatto danza, in modo da dare a tutti l’opportunità di avvicinarsi a questa disciplina. Fino ad ora, infatti, le iscrizioni erano aperte soltanto dai 7 anni in su. Inoltre, in alternativa al “pacchetto” che consente di partecipare a tutto il periodo dello stage (inclusi vitto e alloggio), per questa edizione sarà possibile scegliere anche la frequenza giornaliera. Le lezioni, grazie alla disponibilità dell’Amministrazione Comunale di Courmayeur, si svolgeranno come in passato nella struttura “Villaggio Courmayeur in danza”, realizzato all’interno dell’edificio delle Scuole Medie, in viale Monte Bianco, nel cuore del paese.

“La nostra avventura è cominciata nel 2005 dal desiderio di offrire la possibilità di studiare con insegnanti provenienti da grandi realtà artistiche e di approfondire le diverse tecniche della danza, sia a livello professionale che amatoriale, attraverso lezioni di balletto classico, modern jazz, musical, hip hop o il metodo pilates. Da allora l’evento è cresciuto sia in termini di partecipazione che di qualità, ma nulla sarebbe stato possibile senza il supporto delle Istituzioni valdostane e dei privati che hanno creduto in questo ambizioso progetto e che negli anni hanno investito affinché Courmayeur in danza divenisse un vero e proprio evento”, ha commentato Daniela Tricerri.

Un’altra novità di quest’anno è rappresentata dal fatto che la Rassegna Ai piedi del Monte Bianco si terrà sabato 14 luglio durante la serata conclusiva del Galà, al termine di un’intera giornata dedicata alla danza, con dibattiti, eventi e workshop. “Colgo l’occasione per invitare tutte le scuole della Valle d’Aosta a partecipare alla nostra iniziativa e in particolare alla Rassegna Ai piedi del Monte Bianco, che ogni anno vede interagire e confrontarsi gli allievi di numerose scuole del Nord Italia – ha aggiunto Tricerri -. Come negli ultimi anni, sarà prestata attenzione alle capacità degli allievi, in modo da selezionare i migliori talenti per eventuali trasmissioni televisive e spettacoli teatrali.”

A chiudere la mattinata sono stati alcuni allievi delle passate edizioni dello stage che, coordinati da Ginepro, hanno offerto un assaggio del brano L’ho fatto per amore, tratto dal musical Chorus Line e che l’anno scorso è stato protagonista del Galà di chiusura della manifestazione.

Per conoscere più a fondo la manifestazione, è possibile consultare il sito www.courmayeurindanza.com, da cui si può scaricare il modulo per l’iscrizione, da inviare per email all’indirizzo [email protected] oppure via fax al numero 0161.260283.
Per ulteriori informazioni, contattare la segreteria della Scuola Freebody Danza, dal lunedì al venerdì, dalle ore 16.30 alle 20, chiamando lo 0161. 215023 oppure il 339.8403062.

7 Luglio 2012