(Tòca-a- tì : il festival prende il nome dalla voce dialettale veronese che vuol dire “tocca a te”)

Sarà dedicata alla Grecia la settima edizione di Tocatì- festival internazionale dei giochi in strada che, come è ormai consuetudine, si svolge a Verona e per tre giorni trasforma il centro storico della città. Senza automobili posteggiate né in transito, strade e piazze ritrovano tutto l’antico splendore offrendo un magnifico scenario come sfondo alle attività delle squadre di giocatori provenienti dalla Grecia e da varie regioni d’Italia. Nei tre giorni del festival saranno allestite quaranta postazioni di gioco, con esperti che praticano i giochi tradizionali italiani e greci, spettacoli di musica e danza, mostre, convegni e incontri culturali, con attività che vanno dalle dieci del mattino fino alla mezzanotte.

Un’occasione straordinaria per avvicinarsi ai tesori di quel patrimonio immateriale dell’umanità che è il gioco (riconosciuto dall’Unesco nel 2003 con la carta internazionale del gioco).
Squadre di giocatori greci presenteranno circa dodici giochi caratteristici come Lithari (antico gioco dei birilli in cui si confrontano squadre di uomini e donne), Paradosiake pale (lotta), Kispetia (la spettacolare lotta contendenti unti d’olio d’oliva), Diekistinda (un tipo particolare di tiro alla fune),Tavli (backgammon greco). Saranno posizionati in piazza delle Erbe e nelle altre antiche piazze veronesi accanto ai giochi proposti da alcune comunità ludiche italiane più vari, come To’ vegna (antico gioco sferistico), Lippa, Corsa con la cannata (anfore piene d’acqua), Birillo parato della tradizione messinese e Scalillo (corsa a squadre tenendo una scala in verticale).

I quaranta giochi saranno praticati ogni giorno come spettacolo per il pubblico, e chi desidera partecipare e imparare gli antichi gesti ludici verrà accolto da esperti pronti a trasmettere la loro sapienza e la loro passione per il gioco.

All’ospite d’Onore sarà dedicata Piazza dei Signori, trasformata per l’occasione in Piazza Grecia, dove sarà montato un ampio palcoscenico sul quale si esibiranno musicisti e danzatori. Nell’attiguo spazio di Cortile Mercato Vecchio sarà allestito un labirinto di circa 250 metri quadri.
Molto ampia la proposta musicale, che porterà per le vie della città sonorità antiche e contemporanee, eseguite da gruppi provenienti dalla Grecia e da affermati gruppi italiani della tradizione della Grecia salentina come “Ghetonia” e “Alla Bua”.
Un ampio panorama di mostre, convegni, e incontri culturali offrirà l’occasione per approfondire tematiche legate al mondo ludico, alla tradizione, alla didattica e all’arte figurativa in luoghi carichi di storia.
Un convegno sarà dedicato a Giampaolo Dossena, indimenticabile esperto di cultura ludica italiana. Tra i relatori: Sergio Valzania , Stefano Bartezzaghi, Goffredo Fofi, Dario De Toffoli.
Alcuni famosi personaggi parleranno del loro rapporto con il gioco (alcuni nomi: l’economista Loretta Napoleoni, il filosofo Umberto Curi, i musicisti Bruno Canino e Antonio Ballista, l’antropologo Paolo Apolito).

Dalla Grecia giungerà anche il caratteristico Teatro delle ombre, spettacolo di marionette che si svolge dietro il velo di un lenzuolo e mette in scena le avventure del popolo greco nei secoli.
Agli spettacoli si aggiungeranno numerosi momenti conviviali, con concerti per strada e aperitivi nelle piazze e nelle osterie, mentre un servizio istituito per il festival consentirà di visitare Verona navigando lungo l’Adige.
Nelle cucine del festival e nelle antiche osterie della città si potranno gustare i vini e i prodotti tipici della Grecia e della zona di Verona, per scoprire e rivalutare i sapori della tradizione.
Verona, ormai divenuta la capitale europea del gioco e da sempre una delle più belle città d’arte in Italia, è pronta ad accogliervi.

INFO SUL FESTIVAL
Nato nel 2003 il festival ha subito avuto un grande successo. Dal 2006 è dedicato ogni anno ad un diverso paese (nel 2006 la Spagna, nel 2007 la Croazia, nel 2008 la Scozia) che viene illustrato con numerosi giochi, musiche e danze caratteristiche e specialità gastronomiche.
Si segnala inoltre che il festival è da sempre molto attento all’ambiente e alla sostenibilità ed è realizzato con energie provenienti da fonti rinnovabili.

5 NUMERI DEL FESTIVAL 2008 (ospite la Scozia)
250.000 persone di pubblico presenti nei tre giorni
450 volontari che lavorano nello staff organizzativo
250 giocatori italiani e scozzesi
150 musicisti e danzatori italiani e scozzesi

ORGANIZZATORI
Il festival è ideato e organizzato dall’Associazione Giochi Antichi (AGA), in collaborazione con il
Comune di Verona e la Regione Veneto.
AGA, che ha circa 400 soci, ha l’obiettivo di difendere e valorizzare il gioco tradizionale, proclamato Patrimonio dell’Umanità come Bene Immateriale dall’Unesco (2003). Ha il patrocinio del MIBAC, dell’Unicef , del Touring Club Italiano, dell’Ambasciata Greca a Roma e della Federazione delle Comunità Greche in Italia.

INFO
Sito web – www.tocati.it
Date- dal 25 al 27 settembre
In caso di pioggia il festival si tiene in spazi al coperto
Biglietto- gratuito
Disabili- è prevista un’accoglienza particolare per garantire l’accesso ad alcuni giochi.
Associazione Giochi Antichi -Segreteria del festival- tel 045 8077692.
[email protected] – www.agaverona.it

25 Settembre 2009